D'Amico Gioielli Srl

Prodotti (Shop)
Archivi
Social

Blog

La pietra del mese di luglio è: Il Rubino

  |   In primo piano, Utilità

Il suo nome deriva dal latino “rubeus” o “ruber”, che significa rosso.Il rubino è uno delle gemme più ricercate e di valore più alto in gioielleria. I migliori rubini sono quelli di Mogok in Birmania, la valle dei rubini, in particolare quelli noti come “sangue di piccione” che sono famosi in tutto il mondo.Il rubino è considerato un simbolo di carità, lealtà e le sue vibrazioni contengono la forza primordiale che armonizza i vari aspetti dell’amore divino e dell’amore in una forma accentuata e purificata, ma anche il coraggio, l’audacia, dando forza e coraggio ai timidi e ai deboli … a causa del suo colore, quello del fuoco ardente, stimolerebbe i sentimenti. Porterebbe la gioia, la pace, stimolando sogni piacevoli, tenendo a distanza la tristezza. Riporterebbe alla realtà i sognatori, troppo idealisti, aiutandoli a percepire, comprendere e accettare le sfide della vita materiale.
Al segno del Leone e dello Scorpione, consentirebbe l’accesso a tutta la pienezza della sua forza di amare. Nell’ Ariete promuoverebbe la sua evoluzione a tutti i livelli, raffinando le sue energie, rafforzando la sua intuizione e la sua creatività.
L’Inno alla luce, dal nome della collezione 2015 di Giorgio Visconti ispirata alla natura, è anche un inno all’amore con l’anello Passione. Un rubino rosso al centro come pistillo di un fiore illuminato da petali sinuosi fatti con pavé di diamanti.

 Collezione Inno alla luce.

Anello Passione

 



Iscriviti alla nostra newsletter e ricevi un buono per uno sconto extra sui tuoi acquisti.